#IlLibroGiusto: i vincitori del giveaway letterario

di Redazione Garzanti | 08.01.2019

Cari lettori, il 4 gennaio abbiamo lanciato tramite un post su Instagram il giveaway letterario ispirato al romanzo La vita inizia quando trovi il libro giusto di Ali Berg e Michelle Kalus, in uscita il 10 gennaio.

Giveaway

Vi comunichiamo che i due vincitori, scelti a insindacabile giudizio della casa editrice Garzanti, sono:

@labiancapagina Già mi è capitato in passato di lasciare un libro su una panchina. In quella circostanza, con mia grande sorpresa, ho potuto constatare che il libro era scomparso pochi minuti dopo (chi dice che la cultura sia impopolare ormai? Non è assolutamente vero). In quel caso “donai” a qualcuno un testo fantascientifico, questa volta, invece, mi piacerebbe lasciare il libro di Harper Lee “il buio oltre la siepe” È un testo pieno di significato che ti lascia dentro un senso di inquietudine perché porta il lettore faccia a faccia con le ingiustizie raziali, attraverso lo spregiudicato ma sincero punto di vista di un bambino. È un libro che, ora più che mai, credo debba essere letto da un numero più vasto possibile di persone, a causa della realtà che ci circonda, in modo da renderci conto che le ingiustizie raziali, una volta considerate appartenere ad un passato ormai lontano dalla nostra modernità, forse non sono poi così lontane da noi . @garzantilibri #IlLibroGiusto

@manuel_patriarca Ogni volta che mi trovo immerso nelle pagine di un libro, mi accorgo di essere un ragazzo davvero fortunato, che per caso vive all’interno di un’epoca di rivelazioni, così complessa, nella quale mi piacerebbe vedere molto più sostegno ed interesse nei confronti della letteratura, un’arte sublime che ho imparato ad amare libro dopo libro… Questa domanda m’incuriosisce molto, mi fa venire voglia di lasciare per davvero un libro sul sedile di un autobus per qualcuno… Senza ombra di dubbio, il libro che sceglierei è “Le notti bianche” di Fëdor Distoveskij. Si tratta di un autentico capolavoro, le cui parole hanno smosso qualcosa in me… Viviamo in un tempo tutt’altro che relativo, scandito dalle lancette di orologi d’ufficio. In questo tempo non è presente però la capacità di donare pura felicità, oltre che reale sofferenza. L’opera parla di un tipico sognatore romantico che si ritrova con una voragine nel petto dopo che la propria amata gli rivela di amare un altro. “Le notti bianche” arriva dritto al muscolo cardiaco, aprendoci le porte di un regno di illusioni, in cui il protagonista riesce a guidarci, in cui è meraviglioso perdersi. @garzantilibri #IlLibroGiusto

 

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato, a presto!