#LaMiaFamigliaRibelle: i vincitori del giveaway letterario

di Redazione Garzanti | 04.02.2019

Cari lettori, il 30 gennaio abbiamo lanciato tramite un post su Instagram il giveaway letterario ispirato al romanzo La nostra famiglia ribelle di Gaia Rota e Michele Cattaneo (aka Latendainsalotto), ora nelle librerie.

Giveaway

Vi comunichiamo che i due vincitori, scelti a insindacabile giudizio della casa editrice Garzanti, sono:

@martinazamaro La mia famiglia è nata ribelle perché ci si è rincorsi nonostante tutto, nonostante i momenti non propizi, nonostante le incertezze e poi un giorno di inverno ci siamo presi per mano e Amati incondizionatamente, senza freni, quasi in apnea, presi da un vortice che a molti sembrava impossibile. La mia famiglia è ribelle perché abbiamo iniziato la ricerca di un sogno che ha tutti sembrava troppo: troppo presto, troppo arduo, troppo sconsiderato, troppo grande troppo, troppo, troppo per due persone troppo giovani; ma abbiamo mantenuto la rotta e così la mia famiglia ribelle ha donato al mondo Costanza che a un mese di vita girava per i corridoi dell’università in braccio alla nonna, accompagnata dalla bisnonna, sempre nelle vicinanze di una mamma troppo ambiziosa agli occhi di molti. La mia famiglia ribelle ha festeggiato la mia prima laurea con Costanza di tre mesi e dopo qualche anno la seconda con accanto Amerigo, un altro dono al mondo per cui sentirsi ribelli. Ora la nostra famiglia è ribelle perché nonostante le difficoltà combatte per ciò che ha creato, nonostante le fatiche non molla! Indipendentemente da tutto e tutti noi siamo qua a lottare per quello in cui crediamo. Siamo una famiglia ribelle alle imposizioni che non portano a nulla di buono: preferiamo le passeggiate nei campi alla tv, il cinema al Centro commerciale, i libri ai videogame, la frutta disidratata alle caramelle, le lacrime e la fatica al far finta che tutto sia ok. E quest’ultima nostra scelta, forse, racchiude tutte le altre, Ecco perché riassumerei tutto in: la mia famiglia é ribelle perché ha preferito l’impegno alle scorciatoie! @garzantilibri @latendainsalotto#lamiafamigliaribelle

@valentinaminutoli Quando ero adolescente i professori mi definivano una ribelle ed io, da sempre amante delle parole, ne lessi il significato sul dizionario: responsabile di rivolte, insofferente alle imposizioni e sottomissioni. Non ne ero certo entusiasta ma ho dovuto convivere con l’immagine che gli altri avessero di me, prevedendo la mia vita scarna di affetti ma forse colma di cose che la mia caparbietà mi avrebbe aiutato ad ottenere, come la carriera lavorativa o quella libertà sentimentale che mi avrebbe concesso di “godermi la vita”. Adesso che sono grande e ho una famiglia felice, un compagno che amo e rispetto e due splendide figlie, ho dato a quell’ingombrante aggettivo un valore diverso. #LaMiaFamigliaRibelle è andata oltre alle apparenze e mi ha permesso di godermi la vita con loro. Scavate a fondo e consentite alle parole di esprimere ogni sfumatura della loro sostanza, perché ribelle non è necessariamente chi sconvolge le regole degli altri ma chi sorprende se stesso con risvolti inaspettati. Perché solo noi possiamo dare alle nostre scelte il valore che meritano e alle parole lo spirito che preferiamo💙. @garzantilibri @latendainsalotto@valentinaminutoli

 

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato, a presto!