LENA E LA TEMPESTA:I VINCITORI DEL GIVEAWAY LETTERARIO

di Redazione Garzanti | 17.05.2019

Cari lettori, il 14 maggio abbiamo lanciato tramite un post su Instagram il giveaway letterario ispirato al romanzo Lena e la tempesta di Alessia Gazzola, in libreria dal 6 maggio.

Vi comunichiamo che i due vincitori, scelti a insindacabile giudizio della casa editrice Garzanti, sono:

desperate_bookswife Che bello, grazie per l’opportunità! @garzantilibri #lenaelatempesta
Un posto del cuore ce l’ho e anche se molto lontano da casa mia è un luogo che mi trasmette pace ed evoca ogni tipo di ricordo.
Ad Albenga, una cittadina in provincia di Savona, c’è una spiaggia dove il Centa sfocia nel mare. È un luogo lasciato a stesso, i gabbiani volano indisturbati, i cani vengono portati a passeggio, gli amanti del kyte si ritrovano non appena il vento decide di soffiare.
Difficilmente il bagnante medio decide di appoggiare l’asciugamano, ma qualche pescatore cerca il pesce perfetto, abbandonandosi alla solitudine e al silenzio.
Quando ero bambina con mio padre passeggiavamo dal campeggio fino a quel luogo apparentemente un po’ triste e giocavamo a far saltare le pietre sull’acqua. Era un rito, lo facevamo tutti gli anni. Quando sono cresciuta, ogni anno durante le vacanze estive in campeggio, ho iniziato a recarmi su quella lingua di sassi e sabbia al mattino presto, per godermi il rumore della natura, per pensare al mio futuro o per soffrire in silenzio a causa di una delusione. Il primo anno in cui sono andata in vacanza senza mio padre, il giorno del suo compleanno ho corso fin lì, e finalmente ho pianto. Ho capito che quel luogo mi appartiene e per quanto io possa viverlo solo una volta ogni dodici mesi… mi sento a casa. Il fiume Centa lo sa, i sassi lo sanno e questo mi basta.

elj_02 @garzantilibri #lenaelatempesta Il luogo del mio cuore non è uno soltanto, ma è ovunque riesca a risentire i profumi della mia infanzia. Ed è così che può capitare che anche dall’altra parte del mondo riceva una folata del profumo di bucato pulito di mamma, steso nel giardino in cui giocavamo da bambini, o del profumo di spuma del mio amato mare sardo o, ancora, può succedere che passeggiando per viali sconosciuti riesca a risentire il profumo del sugo di nonna, proveniente dalla casa di chissà chi… Il luogo del mio cuore sono i profumi che mi ricordano quando ero bambina ed era tutto perfetto… e la cosa bella è che questo posto posso ritrovarlo ovunque nel mondo, come una sorpresa, come una magia e per sempre.

lovelifelunch #lenaelatempesta @garzantilibri il mio posto del cuore? Ogni luogo può essere cuore, un luogo fisico come un pensiero. Mi rifugio spesso nei miei pensieri e nei ricordi. Cuore sono tutti i luoghi del mondo che ho visitato e che dovrò ancora vedere. In ognuno, in ogni città o persona che ho incontrato, ho lasciato un pezzo del mio cuore con la promessa che un giorno tornerò a riprenderlo

 

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato, a presto!