Il protagonista è Rinaldo, studente di architettura a Milano, e ha sempre l’occhio aperto di chi osserva. Se avete ora la sua età, scoprirete che anche voi siete stati lui («Il ’68 fu una grande occasione per i timidi»). Se siete il suo nipote e vi hanno raccontato di quell’anno mitico, vi farà da guida. Rinaldo (che riassume, nel piacere dell’avventura, il principe Tamino del Flauto Magico di Mozart, Ulisse nell’Odissea, la combriccola del Mago di Oz, Fabrizio ad Austerlitz) scopre la città e, in anni magici, la città si apre a lui. Vede cose incredibili: librerie piene di tesori, poliziotti sui tetti delle case, un uomo strano che vende limoni, bombe che esplodono nelle banche, stanze dalle pastiglie trasformate, racconti di viaggi in paesi lontani, casalinghe che applaudono dai balconi. Oggi quel timido Rinaldo ricorda. E a quelli che allora non colsero, suggerisce: «Furono begli anni per me, ma furono anche gli anni migliori della vostra vita». Elfo ha scritto – per immagini, con tagli cinematografici e colpi di scena geniali – il famoso romanzo sul ’68, che tanti scrittori hanno tentato. Ha usato la colla dei volantini sui muri, la Polaroid, l’amato Godard, ha spruzzato lezzo di lacrimogeni e di patchouli. Inutile dirlo: ha fatto tutto con amore. E tenerezza. Di Rinaldo, quarant’anni dopo il mitico ’68 sappiamo poco. Elfo ci dice solo che il suo eroe timido si è sposato e ha dei figli. Ma appena guarderete e leggerete le sue avventure, scoprirete come la Città, che oggi conosciamo come ingiusta, ostile o noiosa, possa trasformarsi all’improvviso…
In 140 tavole la storia di un anno indimenticabile per chi l’ha vissuto e che continua a incuriosire e far discutere. Raccontato da uno che nel Sessantotto era un ragazzo, a partire dai propri ricordi e dalle proprie esperienze (ma anche irrobustito da un accurato lavoro storico-documentaristico) Tutta colpa del ‘68 racconta le occupazioni delle università, l’esplosione del rock, gli scontri con la polizia, la liberazione sessuale, la strage di piazza Fontana, l’amore per la libertà…
Immagini e parole restituiscono il sentimento di una stagione che ci ha cambiato nel profondo: di fronte a queste tavole emozionanti, chi ha vissuto quell’anno sentirà correre un brivido lungo la schiena, mentre i più giovani capiranno che cosa significa dire «Ho fatto il ’68».

Titolo
TUTTA COLPA DEL ’68
ISBN
9788811686163
Autore
Collana
Casa Editrice
GARZANTI
Aree tematiche
Dettagli
136 pagine,
Prezzo di questa edizione cartacea
13,00€


Goodreads

Qui potrai visualizzare le recensioni di GoodReads.


LIBRI PER LA FESTA DELLA MAMMA

La festa della mamma si celebra in tutto il mondo, ma con date…


Le indagini di Vani Sarca: la guida definitiva

In occasione dell'uscita del libro "Un caso speciale per la…


Libri per la giornata mondiale della poesia

Il 21 marzo, insieme all'arrivo della primavera, ricorre la Giornata…


Libri per la festa della donna

Una lista di 10 libri da leggere o regalare alle donne che amate e…


10 LIBRI DA LEGGERE A SAN VALENTINO

Una lista dei romanzi perfetti da regalarsi e da regalare in vista…


10 libri da leggere nei prossimi mesi

Dopo le letture delle vacanze siete a corto di ispirazione e volete…


10 LIBRI DA LEGGERE IN AUTUNNO

Cos'è l'autunno se non leggere un buon libro con una tazza di tè…


10 ROMANZI PER COMBATTERE LA SINDROME DA RIENTRO

Quando le vacanze finiscono è difficile tornare ai ritmi e agli…


10 romanzi da leggere quest’estate

Voglia di letture estive? Ecco una lista di 10 romanzi consigliati per…


10 libri per la festa della mamma

Una selezione di titoli da leggere e regalare in occasione della festa…


Capolavori da leggere tutti d’un fiato

Apuleio, Austen, Basile, Gogol’, Marx-Engels, Némirovsky, Ovidio,…


15 libri da leggere prima dell’estate

Le novità in libreria non finiscono mai…