«Una commedia umana e feroce (tinta di giallo) sull'Italia contemporanea.»
Il Venerdì di Repubblica
«Caterina Bonvicini precipita subito il lettore dentro il rumore di fondo e i tic mondani più fasulli delle nostre esistenze.»
Filippo La Porta, Il Sole 24 Ore
«Della frivolezza, come il Maestro Arbasino, Bonvicini possiede la vocazione certa; qui viene in luce la sua capacità ventriloqua di assumere le tante voci della fragilità femminile.»
Marco Belpoliti, L'Espresso
«Bello come un film di Luis Buñuel.»
Valeria Parrella, Grazia
«Dialoghi e racconti che disegnano un quadro di famiglia allargata che in taluni momenti ha tratti da “nodo di vipere” alla Mauriac e in altri certa crudeltà noir alla Maugham; proprie d’una commedia amara che però la Bonvicini, qui alla sua prova più matura, viene stemperando grazie a una scrittura di grande levità e finezza.»
Ermanno Paccagnini, La Lettura
«Caterina Bonvicini confeziona un libro spietato, acuminato come una pièce di Yasmina Reza, in cui le protagoniste lentamente si spogliano, mostrando la loro natura, in uno sfarfallio di prospettive che è la chiave stessa del romanzo.»
Francesco Musolino, Il Fatto Quotidiano
È la vigilia di Natale. Intorno alla tavola ci sono sette donne. Tutte le donne della vita di Vittorio, e lo stanno aspettando. Ma lui non arriva. Manda solo un enigmatico messaggio. Poche parole che rendono ancora più perturbante la sua assenza. Perché per ognuna di loro, in modo diverso, lui è il centro di un mondo: c’è la madre e c’è la sorella, ci sono la moglie, l’ex moglie e l’amante, la figlia adulta e la figlia adolescente. Il vuoto che lascia un uomo può diventare molto affollato.
Ritrovare se stesse è allora necessario, vitale, indispensabile. Bisogna farlo insieme, avere il coraggio di appoggiarsi l’una all’altra. Bisogna accettare che un amore che si voleva assoluto è invece frammentario e condiviso. Condiviso proprio con quelle donne per cui si prova astio e rancore. Eppure anche da questi sentimenti può nascere un’inattesa complicità, una solidarietà finora sconosciuta. Forse solo così la lontananza di Vittorio può diventare un’occasione per guardare le cose in modo nuovo.
In questa commedia ironica e spietata, costruita come un giallo, anche la persona a noi più vicina può svelare all’improvviso un lato che agli altri sfugge.
Caterina Bonvicini torna con un romanzo che è un piccolo capolavoro di stile. Un affresco in cui ogni particolare vive di luci e di ombre. Una storia appassionante in cui l’assenza di un uomo dà finalmente voce alle donne della sua vita. Tutte le donne di è un libro sull’amore, sulla famiglia, sulle sovrastrutture che la società impone. Perché sentirsi liberi di essere se stessi è una lunga conquista, che può arrivare quando meno te l’aspetti.

Titolo
Tutte le donne di
ISBN
9788811689041
Autore
Collana
Casa Editrice
GARZANTI
Dettagli
208 pagine, Cartonato
Prezzo di questa edizione cartacea
16,00€


Goodreads

Qui potrai visualizzare le recensioni di GoodReads.


Libri da leggere per l’estate 2017

Voglia di letture estive? Ecco una lista di 15 libri consigliati per…


I libri per la festa della mamma

Una selezione di titoli da leggere e regalare in occasione della festa…


I libri per la festa del papà

Una selezione di titoli da leggere e regalare in occasione della festa…


Le letture di primavera 2017

La primavera sta arrivando e porta con sé la voglia di scoprire nuove…


I libri per la festa della donna

Libri da leggere e regalare l'8 marzo, in occasione della…


I classici da leggere una volta nella vita

«Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da…


I libri per San Valentino

Il 14 febbraio è san Valentino, la festa che celebra gli innamorati e…


I libri per vivere più felici

Libri e letture per vivere più felici. Ricordano a tutti noi che,…